Recinzioni aeroportuali: ecco cosa non deve mancare

Descrizione

 Le recinzioni aeroportuali sono cruciali per garantire la sicurezza dell’area. Non sono solo semplici barriere fisiche, ma svolgono un ruolo fondamentale nel delimitare spazi, suddividere l’area in diverse zone e garantire che solo coloro che sono autorizzati possano accedere a determinate aree. 

Con la lettura di questa semplice guida proveremo a farti comprendere, l’importanza delle recinzioni nelle zone aeroportuali e i prodotti essenziali che non dovrebbero mai mancare. 

Delimitare la Sicurezza 

Le recinzioni in un’area aeroportuale non sono solo dei confini fisici, ma sono la linea di difesa primaria per mantenere l’intero ambiente sicuro. Svolgono una doppia funzione: da un lato, proteggono il personale autorizzato all’interno dei confini dagli individui non desiderati; dall’altro lato, impediscono l’accesso a individui non autorizzati a zone potenzialmente pericolose. Questo sistema di delimitazione è essenziale per mantenere il controllo degli accessi e garantire che solo coloro che hanno il permesso possano entrare. 

I nostri prodotti essenziali 

Quando si tratta di recinzioni aeroportuali, alcuni prodotti si distinguono per la loro affidabilità e versatilità. Tra i più richiesti troviamo: 

Rete Capo Horn 

La rete Capo Horn è un tipo di recinzione romboidale a maglia sciolta, disponibile in diverse altezze fino a raggiungere i 300 cm. È possibile ottenerla anche con filo maggiorato di 3,00 m e 4,2 mm. Questa recinzione offre un equilibrio tra resistenza e trasparenza, consentendo una visibilità adeguata oltre la barriera. La sua struttura solida e la possibilità di personalizzazione ne fanno un elemento fondamentale nelle zone aeroportuali. 

Pannelli Gibilterra 

I pannelli Gibilterra sono realizzati in grigliato elettrosaldato e sono disponibili in varie altezze fino a 251 cm. La caratteristica chiave di questi pannelli è la possibilità di sovrapporli in altezza per raggiungere livelli di protezione ancora più elevati. Questa flessibilità li rende ideali per adattarsi alle diverse esigenze di sicurezza dell’area aeroportuale. 

Altri elementi per potenziare la sicurezza 

Tuttavia, in molti casi, la recinzione da sola potrebbe non essere sufficiente. In questi contesti, si richiedono elementi aggiuntivi per potenziare ulteriormente la sicurezza. Alcuni di questi includono: 

Bavolet 

Il bavolet è una soluzione che comporta il ripiegamento del palo e delle recinzioni a un angolo di solito di 45°. Questo rende molto più difficile scavalcare la struttura. Può essere orientato verso l’interno o l’esterno dell’area protetta, o persino essere doppio, offrendo un ulteriore livello di ostacolo per chi cerca di superare la barriera. 

Concertina 

La concertina è un filo di protezione in ferro a forma di spirale che viene posizionato sopra le recinzioni. Questo ostacolo aggiuntivo crea una barriera fisica più difficile da superare. È particolarmente efficace per dissuadere gli intrusi e proteggere specifiche aree sensibili all’interno dell’aeroporto.

Filo Spinato 

Il filo spinato è un elemento ben noto per la sua capacità di scoraggiare l’accesso non autorizzato. Composto da filo di ferro con numerose spine, può essere posizionato sopra, sotto o sulla recinzione. Spesso, è combinato con altri elementi di sicurezza, come la concertina, per creare una barriera ancora più formidabile. 

In sintesi, le recinzioni all’interno delle zone aeroportuali sono molto più di semplici barriere fisiche. Svolgono un ruolo cruciale nel garantire la sicurezza del personale, dei passeggeri e dell’intero ambiente aeroportuale. La scelta dei prodotti giusti e l’aggiunta di elementi di sicurezza supplementari, come il bavolet, la concertina e il filo spinato, possono contribuire a rendere queste recinzioni non solo efficaci, ma anche impenetrabili. In un mondo in cui la sicurezza è di primaria importanza, investire in recinzioni aeroportuali di alta qualità è una decisione sagace che non dovrebbe mai mancare. 

Condividi su

Richiedi informazioni

Contattaci